il verri

dicembre 24, 2016

Un imperfetto indicativo, ovvero il fondo ideologico della lingua: Sottofondo italiano di Giorgio Falco, un saggio di Paolo Zublena

Una costante stilistica di Giorgio Falco, un saggio di Davide Colussi

Una prevista inattualità, Condominio Oltremare di Giorgio Falco e Sabrina Ragucci, un saggio di Gian Luca Picconi

 

Annunci

Sottofondo italiano su Repubblica

Falco_Rep_Sottofondo italiano su Repubblica

Giorgio Falco presenta Sottofondo italiano (Editori Laterza)

Libreria Del Mondo Offeso
Via Cesare Cesariano 7, 20154 Milano
20 maggio, ore 19.00

Sottofondo italiano

“Il sottofondo scava nell’intimo di ognuno di noi, per trasportarci in superficie, nel sottofondo commerciale così invasivo da non farci sentire il destino comune, il senso di prigionia di una nuova stagione ritmata dai jingle, dalle promozioni. Barattiamo il silenzio che precede la lotta con una ninna nanna. I gesti decisivi diventano secondari, e il sottofondo dominante, che pensavamo relegato in secondo piano, diventa la vita.” (Da Sottofondo italiano di Giorgio Falco)

Sabato 16 maggio, ore 15.00 – Arena Piemonte

Intervengono gli autori Giorgio Falco, Daniele Giglioli, Guido Mazzoni, Vanni Santoni
10407435_10204217118133594_6667459170502476639_n
In occasione della pubblicazione dei primi quattro volumi della serie Solaris (Editori Laterza)

Solaris: solo chi è nato nel disordine può raccontarlo

Negli ultimi decenni la vita dell’Occidente ha subìto una metamorfosi senza precedenti; i modi di pensare, lavorare, comunicare, desiderare, aggregarsi sono cambiati profondamente. Di fronte a questa metamorfosi le parole, i discorsi, le storie con i quali il XX secolo ha raccontato se stesso si sono usurati. Solaris cerca di fornire nuove letture e nuove immagini del mondo in cui oggi, dopo il Novecento, ci troviamo a vivere. A scrivere sono autori, appartenenti per lo più alla generazione cresciuta fuori dalle certezze novecentesche. Senza ricettari, senza indici puntati, senza chiamate alle armi, una saggistica che desidera prima di tutto cogliere un sentimento della realtà attraverso la qualità letteraria.

Giorgio Falco per Sottofondo italiano. Fotografia di Sabrina Ragucci

Giorgio Falco per Sottofondo italiano. Fotografia di Sabrina Ragucci

Sottofondo italiano
di Giorgio Falco
[In questi giorni è uscito Sottofondo italiano di Giorgio Falco (Laterza, collana Solaris). Ne pubblichiamo alcune pagine].
Facevamo azioni di disturbo, camminavamo nei corridoi dei reparti e parlavamo ad alta voce come se fossimo stati manager, il loro slang, la loro lingua. I manager volevano requisirci i badge per non permetterci più di entrare in azienda, ma qualcuno delle Risorse Umane ripeteva che non potevano farlo, eravamo lavoratori, ancora per poco.
Scioperavamo, le camionette della polizia arrivavano davanti alla sede, come da accordi con la Digos sfilavamo in corteo, bloccavamo il traffico in un senso di marcia, sul viale a scorrimento veloce che conduceva ai centri commerciali, alla tangenziale. Gli agenti camminavano annoiati, la paletta della polizia rilasciava riflessi come nei pomeriggi d’infanzia, quando cercavamo di captare i raggi e restituirli a una forma di macchia nei palazzi di fronte. Continua su Le parole e le cose.

Sottofondo italiano