Premio Volponi 2014

maggio 5, 2014

La giuria tecnica del Premio “Paolo Volponi”, composta da Enrico Capodaglio, Angelo Ferracuti, Massimo Gezzi, Massimo Raffaeli ed Emanuele Zinato, dopo aver letto e preso in considerazione una rosa di oltre cinquanta libri di narrativa italiana usciti dal maggio 2013 all’aprile 2014, ha scelto i tre libri vincitori dell’edizione 2014.

Giorgio Falco, La gemella H, Einaudi Stile Libero 

Francesco Pecoraro, La vita in tempo di pace, Ponte alle grazie

Luca Rastello, I buoni, Chiarelettere

 

Giorgio Falco, La gemella H, Einaudi Stile Libero  
La scrittura di  Giorgio Falco è dominata dall’ossessione del presente e della concretezza psichica e storica degli oggetti:  in ciò  si può riconoscere un tratto indirettamente volponiano. Nel transito dalla Germania all’Italia, dalla guerra alla pace, la famiglia di Hans incontra il  miracolo  del capitale e sperimenta la prosecuzione del trauma e del macello nazista  in forme mascherate,  occulte e interiorizzate:  ciò si dà soprattutto nella  presenza visiva dei dettagli e degli oggetti. La letteratura assolve, in tal modo, e per via stilistica, una sua antica vocazione: straniare la superficie nota delle cose per rivelarne il sottosuolo, smascherando la persistenza nell’inconscio degli europei di ciò che è avvenuto, definitivamente, nel cuore del Novecento.

Giorgio Falco, 2013. Fotografia di Sabrina Ragucci

Giorgio Falco, 2013. Fotografia di Sabrina Ragucci

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: